martedì 24 novembre 2015

I PAZZI FURIOSI - VIVE LA MORT VIVE LA GUERRE VIVE LE SACRE' MERCENAIRE!!!!!!

ABBATTUTO  UN  AEREO  RUSSO  (IMPEGNATO IN AZIONI CONTRO  ISIS) NEI  CIELI  DI  SIRIA


PRIMA  NE AVEVANO ABBATTUTO UNO CIVILE  DANDO LA COLPA ALLA RUSSIA



POI NE AVEVANO ABBATTUTO DIRETTAMENTE UNO RUSSO



I  PAZZI  CRIMINALI  CHE  VOGLIONO  LA  GUERRA:
ERDOGAN IL SULTANO SI VENDICA DEI 500 CAMION CISTERNA BOMBARDATI E SOTTRATTI AL SUO FONDO PENSIONE
OBAMA DICHIARA: "LA TURCHIA HA DIRITTO DI DIFENDERE IL SUO  TERRITORIO"
abbiamo ancora dei dubbi su chi siano i terroristi?

e poi abbiamo la CAMPIONESSA:  LADY-MORTE
pazzi  criminali  ... ah  se  ci fosse  un DIO...
Per i mentecatti che ancora vogliono credere alla
buona fede dei Renzi e degli americani e della
banda della NATO  il filmetto sopra, girato dai
ribelli moderati mostra la distruzione di uno degli elicotteri russi di soccorso ai piloti colpito con un razzo del sistema TOW fornito dall'America...

La questione è - come ci ricorda un lettore - che un Dio c'è ma questi soggetti non hanno alcun rapporto con lui.
E fin qui non ci sarebbero problemi , se questa gente - che almeno un tempo si richiamava all'altra divinità moderna : la Ragione - avesse almeno un pò di (per l'appunto) raziocinio. Ma ben altri sono i meccanismi che regolano (regolano? perché voi vedete una regola? voi vedete un metodo? come si chiedeva il Marlon Brando-Kurtz-cuore di tenebra in un ben noto film) i rapporti tra le nazioni.

A proposito di rapporti: la NATO è un qualcosa che avrebbe avuto senso cessasse al momento del crollo del muro di Berlino, era stata concepita per quello...Oppure no?

Di fatto il movimento di opinione che si contrappone a questo vero e proprio strumento di aggressione (Iraq e Libia ne sono esempi lapalissiani) viene di recente sdoganato dal coinvolgimento di soggetti come il Franco Cardini, professore e studioso di quell'altra dimensione d'oltremare che causa ai più imbarazzo, paura e più che altro incomprensione: il mondo musulmano. Parrebbe logico che la presenza da questa parte del fronte (anti-NATO) di soggetti come il Cardini dovrebbe indurre la molta gente dabbene a rivedere l'immagine che si è precostituita in merito ai "contestatori" che non sono agitatori o pazzi ma per l'appunto uomini di cultura che - spesso - sono anche giornalisti "du terrain", sul campo, come Fulvio Grimaldi, Marinella Correggia, gente che scrive di cose conosciute direttamente, non per veline prese dagli incaricati delle cancellerie o dei Servizi.

L'episodio dell'abbattimento dell'aereo da parte di quello che dovrebbe essere un alleato dovrebbe indurre gli altri membri della pretesa coalizione anti-Daech (ISIL) a riflettere su scopi e lealtà ma in verità non si pone alcun problema: Obama o è semplicemente succube e vittima dei neo-con guerrafondai alla Cheney-Rumsfeld-Wolfowitz-Brzezinski o ne è consapevolmente complice, il risultato non cambia, Hollande è una nullità politica che salta allo schiocco della frusta, i suoi servizi sono al soldo dell'alleanza atlantica e la regìa non cambia.

Sulla stampa l'unico commento decente (nel titolo) oggi è, fateci caso, su La Gazzetta dello Sport che esordisce così: "A che gioco sta giocando la Turchia?" ........

Ma quanto a belle personalità non ci facciamo mancar niente nemmeno in Italia, pese esportatore di morte e distruzione, abbiamo dei sensali delle nostre "peggiori" produzioni che i falchi del Pentagono ci fanno un baffo!
FrancescoVIGNARCA Rete Disarmo: «La Legge 185 del 1990 vieta espressamente le esportazioni di tutti i materiali militari e loro componenti verso i Paesi in stato di conflitto armato», al contrario il ministro della Difesa Roberta Pinotti è intervenuta il 19 novembre a margine di un convegno, spiegando : «È tutto regolare per quanto riguarda le autorizzazioni, il Governo italiano opera nel rispetto della legge». La stessa ministro Pinotti ha confermato “il segreto di Pulcinella” sul legame tra l’ISIS e gli Stati del Golfo:«All’interno dei Paesi arabi», ha detto, «ci sono state raccolte di fondi di fondazioni private che dicevano di avere fini caritatevoli e che in realtà finanziavano i terroristi». Per l’autorevole Washington Institute for Near Policy,l’ISIS ha ricevuto oltre 40 milioni di dollari negli ultimi due anni da benefattori dell’Arabia Saudita, del Qatar e del Kuwait.

Il Ministro Pinotti gioca con gli aeroplanini...
Vi ricordo il link per la petizione contro la vendita di armi all'Arabia Saudita, firmatelo e diffondetelo:  www.change.org/p/stop-alla-fornitura-di-armi-all-isis/u/14315666

Dopo la nuova partenza di ordigni made in Italy,l’Osservatorio Opal di Brescia, Rete Disarmo e Amnesty International hanno rinnovato la richiesta al Governo di sospendere l’invio di armi. «Si tratta», spiega Giorgio Beretta dell’Opal,«di un carico atterrato nella base militare della Royal Saudi Armed Forces di Taif». E ricorda: «Bombe del tipo di quelle inviate dall’Italia, come le MK84 e Blu109, sono state ritrovate in diverse città dello Yemen bombardate dalla coalizione saudita».
Soprattutto le armi leggere, nella cui produzione il made in Italy primeggia e che sono facilmente trasportabili e occultabili. Il Pentagono, ad esempio, ha da poco ammesso di aver “perso le tracce” di 500 milioni di dollari di armi inviate proprio in Yemen.






1 commento:

  1. salve
    e buona giornata
    Dio esiste ma le persone da te citate non gli vanno incontro perchè loro stesse si ritengono dei; usano Dio a loro piacimento...c'è un bellissimo capitolo nel libro Le Chiavi del Regno di AJ Cronin che parla, benissimo, di questa cosa.
    Tutti quelli da citati hanno sempre e solo parole di sdegno verso i tedeschi della IIGM ma, sulle fibbie delle cinture dei marines o altri loro alleati, a osservare bene, c'è sempre la scritta Got mit Uns...
    saluti e buona giornata a tutti
    Piero e famiglia

    RispondiElimina